Noleggiare un e-bike: le 10 regole d’oro da seguire.

Condividi

Il cicloturismo è un settore che sta godendo di un rinnovato momento di crescita soprattutto grazie alle biciclette elettriche a pedalata assistita. Le ebike “accorciano” le distanze, riducono di molto la fatica e di fatto hanno svelato il mondo del turismo in bici a tantissime persone, giovani e meno giovani. L’acquisto di una pedelec è una via percorsa da tanti neo-appassionati, altri invece preferiscono avvicinarsi a questi mezzi elettrici attraverso i test – presso rivenditori o ciclo fiere ed eventi di settore – o il noleggio. Ed è proprio il noleggio di biciclette elettriche che sta vedendo un vero e proprio fiorire di offerte. Noleggiare una ebike per una o due giornate di divertimento all’avventura è facile, relativamente poco costoso e quindi alla portata di tutti. Farlo per periodi più lunghi mentre si è in vacanza è ugualmente semplice. Con il boom dell’elettrico sono aumentate le persone in bici e anche i centri che noleggiano ebike, ma ci sono alcune regole importanti da seguire quando si affitta una pedelec.

Dieci regole per quando si noleggia una ebike in uno scenario dove molti si improvvisano “professionisti” del noleggio elettrico e tanti dei potenziali utenti sono ancora poco informati e inesperti, abbiamo voluto stilare dieci regole per guidarvi nel noleggio dell’ebike, dalla qualità del noleggio ai consigli sull’attrezzatura. Troverete anche gli aspetti da valutare riguardo ai luoghi che offrono questo servizio, proprio perché oltre ai novizi e-biker ci sono tanti nuovi noleggiatori alle prese con caratteristiche che le bici tradizionali non presentano, come batteria, sensori e motore.

Ecco quindi i nostri dieci consigli per passare una bella giornata su una mountain bike elettrica o una eTrekking, da soli o in compagnia, al mare o in montagna.

Regola 1: Il centro noleggio, parco bici e gestione

Regola 2: Il noleggiatore, come usare l’ebike e l’assicurazione

Regola 3: La taglia e il setting del mezzo

Regola 4: Controllare l’ebike che ci viene data

Regola 5: L’equipaggiamento e il casco

Regola 6: Abbigliamento idoneo

Regola 7: L’itinerario: GPS, cartelli o guida?

Regola 8: La batteria non è infinita

Regola 9: Essere davvero realistici sulle proprie capacità

Regola 10: Rispettate il codice della strada, l’ambiente e… divertitevi. Il centro noleggio: parco bici e gestione Generalmente i noleggi di ebike hanno bici nuove o in buono stato, pulite e pronte per essere utilizzate.

La gestione della struttura è ben organizzata, con una flotta di bici in bella mostra, tutte dello stesso brand e disponibili in diverse taglie. Non devono mancare caschetti pronti all’uso e un’officina per poter fare manutenzione e ricaricare le batterie. Se le bici sono maltenute e sporche oppure c’è disordine e confusione, molto probabilmente è meglio cambiare noleggio.Officna Doctorbike a boffalora. Un’officina attrezzata e in ordine come quella di Doctorbike è un buon indicatore di competenza e professionalità. Il noleggiatore, come usare l’ebike e l’assicurazioneIl noleggiatore è tenuto a spiegare il funzionamento dell’ebike: il motore, le assistenze, la durata indicativa della batteria, i freni, il cambio, come alzare e abbassare la sella o il funzionamento dell’eventuale reggisella telescopico. Fidatevi di quello che vi dice riguardo le sue ebike e rispettate le sue esigenze. Informatevi sull’assicurazione che si può stipulare in modo da essere protetti da eventuali rotture o danneggiamenti. Fatevi dare un numero di emergenza da chiamare per ogni eventualità.

Molte località si sono organizzate per dare visibilità ai loro migliori noleggiatore di ebike, come l’Alpe Cimbra. La taglia e il setting del mezzo. La taglia e la regolazione della sella sono le prime cose da scegliere, la statura serve per la taglia della bici mentre conoscere la propria altezza del cavallo rende più semplice regolare l’altezza sella. Anche il peso poi incide sul setting (il settaggio, la configurazione) di pneumatici e sospensioni, oltre che sul consumo della batteria: i rider pesanti consumano di più, tenetene conto. Se si noleggia una eMTB, il noleggiatore deve regolare la pressione delle gomme e delle sospensioni in base al peso dell’utente (si dice “fare il Sag”) con una pompa a terra e con l’apposita pompa per sospensioni. Se non lo fa, richiedete questa operazione: serve per sfruttare appieno le capacità del mezzo e avere un mezzo più performante e sicuro nella guida.

Non solo ebike ma anche bici da downhill pronte per il noleggio: nel 2016 lo Scott Rental Service era tra i protagonisti del mercato.Controllare l’ebike che ci viene data. Una volta regolata, oltre a un controllo visivo che tutto sia in ordine è bene provare l’e-bike prima di partire.Bisogna controllare che la batteria sia carica, quindi va acceso il display e fatto un breve giro per vedere se il motore spinge, se il cambio è regolato correttamente e i freni funzionano.Basta veramente poco per fare un “bike check” e in questo modo si dimostra di non essere dei ciclisti inesperti. Se qualcosa non va lo si comunica subito al noleggiatore che deve fornirci una bici perfettamente funzionante.Una e-MTB Haibike di ultima generazione anno 2020Le e-bike da noleggiare dovrebbero essere modelli recenti, ben mantenuti e correttamente settati: come questa Haibike NDURO AllMtn 10.0 Flyon 2020 reperibile in molti centri del circuito Italy Bike Resort. L’equipaggiamento e il cascoIl noleggio deve fornire il caschetto da bici anche se non è obbligatorio (inoltre sarebbe preferibile avere il proprio casco per ovvie ragioni igieniche e di sicurezza). Il casco dev’essere della giusta taglia, va controllato e regolato correttamente. Alcuni noleggi forniscono una borsetta sottosella con kit di riparazione forature, ma a seconda del giro che si andrà a effettuare sarebbe meglio avere con sé il seguente materiale in uno zainetto: telefono, acqua, barrette energetiche o simili, kit riparazione, pompetta, mini attrezzo con brugole, giacca antipioggia, crema solare, occhiali da sole e camera d’aria adatta alla bici noleggiata. Quest’ultima può essere fornita dal noleggio e pagata solo in caso di utilizzo. Se non sapete come fare, fatevi spiegare la procedura per riparare una gomma o assicuratevi che qualcuno nel gruppo la conosca. Quella elencata qui sopra sembra molta attrezzatura ma è ciò che ogni mountain biker porta con sé durante i suoi giri, soprattutto in montagna i ciclisti pedalano durante un viaggio con una ebike o una e-mtbLe bici da turismo a pedalata assistita o le e-mtb permettono, anche a chi non è un ciclista esperto, di affrontare un discreto viaggio, anche con dei bagagli o vostro figlio nel seggiolino. Siate preparati a tutto! Abbigliamento idoneo a seconda delle stagioni, se si pedala al mare ci si vestirà più leggeri che in montagna. Tuttavia è bene tenere presente che con l’ebike generalmente si viaggia più veloci e quindi un gilet o una giacca antivento sono utili. Inoltre nei mesi estivi le condizioni meteorologiche in altura sono variabili e non sempre prevedibili, possono arrivare rapidamente temporali o forti precipitazioni (specie nel pomeriggio) ed è sempre meglio essere attrezzati con una giacca impermeabile di qualità, meglio se con cappuccio.

http://ebike.bicilive.it/…/10-regole-per-noleggiare…/#ebike#ecologia#cicloturismo#mobilitàelettrica

Potrebbe interessarti...

TRANSIZIONE ECOLOGIGA

Dal giorno in cui sono iniziati i colloqui per la formazione del governo del Prof. Mario Draghi abbiamo sentito parlare a più riprese della TRANSIZIONE

Leggi di più

Bonus bici

𝗙𝗢𝗥𝗦𝗘 L’ultima volta che ci siamo incontrati fra le righe che scrivo in libertà, abbiamo condiviso e probabilmente gioito prima io scrivendo e poi voi

Leggi di più

Iscriviti alla nostra newsletter

per rimanere aggiornato sui prossimi eventi e sulle ultime novità in ambito di mobilità sostenibile